Milik confessa: “Mi manca la fiducia. Critiche? Per non impazzire spengo il telefono”

Arkadiusz Milik, attaccante di Napoli, è intervenuto ai microfoni di Przeglad Sportowy direttamente dal ritiro della Polonia. Ecco le sue parole: “Non gioco da un mese, mi mancano gli automatismi e la fiducia in me stesso, il che si traduce in efficacia. La forma arriverà con il tempo. Ancelotti? A Napoli c’è molto turnover, è difficile indovinare se partirai o meno titolare, non ha senso cercare scuse, bisogna conquistarsi il posto. Voglio crescere e giocare. Non ho alcuna influenza su alcune decisioni dell’allenatore. Durante gli allenamenti faccio del mio meglio per convincere l’allenatore, ma alla fine sceglie lui la formazione da mettere in campo. Le critiche? Spengo il telefono, questo è l’unico modo per non impazzire, avvelenare i tuoi pensieri e l’ambiente circostante”, ha chiuso Milik.

Foto: Twitter ufficiale Napoli

L’articolo Milik confessa: “Mi manca la fiducia. Critiche? Per non impazzire spengo il telefono” proviene da Alfredo Pedullà.